tenebre e ossa
Senza categoria

RECENSIONE | TENEBRE E OSSA [Review Party]

Tenebre e ossa
Genre:
Publisher:
Published: 3 Novembre 2020
"Il dolore e la paura mi vinsero. Urlai. La parte nascosta dentro di me risalì con impeto in superficie. Non riuscii a fermarmi. Il mondo esplose in una sfolgorante luce bianca. Il buio si infranse intorno a noi come vetro". L'orfana Alina Starkov non ha grandi ambizioni nella vita, le basterebbe fare al meglio il suo lavoro di apprendista cartografa nell'esercito di Ravka, un tempo nazione potente e ora regno circondato dai nemici, e poter…

Buon salve lettori, oggi finalmente vi parlo di un libro che mi ha conquistato in ogni suo aspetto. Sono qua per parlarvi del primo volume della trilogia Shadow and Bones, Tenebre e Ossa, della nostra regina Leigh Bardugo.

Ho avuto il piacere di leggerlo in anteprima e ho praticamente divorato ogni pagina, finendolo in due giorni, e sono rimasta a bocca aperta, erano anni che non mi innamoravo così di un libro.

Per come sono poi fatta io che tendenzialmente odio sempre i primi volumi delle serie, quelli che ti introducono nel mondo fantasy creato che risultano sempre un po’ dei pippotti e invece lui, Tenebre e ossa, è costruito per farci entrare nel nuovo mondo con una serie di wow che non si possono descrivere in nessun altro modo.

Beh avrete capito che mi piace ora vi spiego perchè!

La storia segue le vicende di Alina, un’orfana con nessun potere Grisha così che si ritrova a fare la cartografa nel secondo esercito, l’esercito composto da uomini e donne senza poteri magici. Alina ha passato tutta la sua vita con Mal, anche lui senza poteri. La storia inizia con un momento di tensione, si deve attraversare una faglia dominata dall’oscurità e dai mostri.

Dentro questa faglia succede di tutto e si scoprono nuove caratteristiche che portano la protagonista verso una nuova strada, fatta di potere, determinazione e lusso. Non aggiungo altro perché lo stupore che si provo nel leggero ogni singolo capitolo non voglio rovinarvelo.

La storia è lineare, non ci sono salti temporali e così risulta molto scorrevole e accattivante. La Bardugo sa come tenerci con il fiato sospeso e farmi fare le 2 di notte!

Ma non è solo lo stile accattivante che mi ha conquistato e il mondo costruito, ma sono i personaggi.

Alina, la protagonista è uno spasso, ironica, divertente ma anche preda delle passioni.

Mal, un personaggio maschile che ci mostra le sue fragilità ma anche la sua anima più pura.

E infine abbiamo l’Oscuro. Credo che rientra tra i miei personaggi preferiti di sempre. Ogni sfumatura che lo circonda ci fa vedere frammenti della sua anima. Un personaggio così criptico che sono stata per tipo mezzora con la bocca spalancata a dire no, no, no o si, si, SIII. Si sono caduta nel mio lato fangirl e si lo amo!

Ma tutto il ventaglio di personaggi presentati è iconico, non vedo l’ora di leggere i prossimi libri per scoprire cosa è successo.

Perchè se l’inizio è elettrizzante il finale è al cardio palma con tanto di o mio dio, è finita, a no si, boh, forse, daglie!

Avete capito insomma che è un libro che mi ha lasciato senza parole, che mi ha conquistato con la sua storia piena di colpi di scena e con i suoi personaggi mai banali e pieni di sorprese. Il GrishaVerse è tutto da scoprire, e se già amavate la duologia Sei di corvi non potete non leggere questo primo volume.

La Bardugo ci porta a scoprire il potere dell’amore e della compassione, ci mostra come la luce può sconfiggere le tenebre. Alina è un mix di emozioni che coinvolge il lettore.

Lo consiglio si, lo consiglio a tutti, la storia è bella ed è solo all’inizio, sappiamo che a gennaio uscirà il secondo volume quindi, pronti scaldate i motori e correte in libreria, questo questo primo capitolo della trilogia merita tutta la vostra attenzione.

Giudizio: 5/5

★★★★★

Erano anni che non trovavo un libro che mi coinvolgesse così tanto, da leggerlo in soli due giorni. Per di più il primo volume di una serie costruita molto molto bene.

Io non aggiungo altro, scusate le parole senza senso ma è stata dura mettere insieme anche un solo concetto che non fosse È BELLISSIMO, leggetelo.

Perchè è bellissimo e dovete leggerlo. E amare con me l’Oscuro.