Recensione | NOTTI IN BIANCO, BACI A COLAZIONE

Buon salve bellini, oggi spezzo la routine di questo mese, dedicato alle donne, con un libro omaggio per la festa del papa. Recupero un libro che ho letto prima di aprire il blog e che mi fa piacere raccontarvelo soprattutto oggi.

Notti in bianco, baci a colazione
Title: Notti in bianco, baci a colazione
Casa Editrice:
Published: maggio 2016
Page Count: 169
– Papà, – ha detto, – quando hai incontrato la mamma, come hai fatto a sapere che era la mamma? – L’ho capito dopo circa dieci minuti. – E da cosa? – Quando ci siamo incontrati la prima volta, si è sollevata i capelli dietro la nuca, sopra la testa, e si è fatta uno chignon senza neanche un elastico, solo annodandoli. – E allora? – E allora lí ho capito che lei aveva disperatamente…

Lo consiglio perchè un libro fresco, dinamico, divertente e anche riflessivo. Il diario di un padre che ci fa vivere la sua vita, ci mostra una prospettiva diversa da cui osservare le cose.

Matteo, il progettista diventato disegnatore, padre e scrittore, entra nella testa e nel cuore con le sue semplici parole e altrettante semplici visioni del mondo che spiazzano per la loro verità.

Il libro è strutturato come un diario con piccoli frammenti di vita quotidiana; la scrittura, come ho detto, è semplice ma d'impatto, con le parole delle figlie ritorniamo a vedere le cose come loro.

Una cosa sola non mi è piaciuta e avrei preferito che fosse presente, è la giornata storta, quella che è proprio brutta, quella in cui rimproveri la figlia o litighi con la moglie, avrebbe sicuramente reso il libro più reale, vero.

Si percepisce le difficoltà che Matteo deve affrontare e sicuramente ha affrontato però mi sarei aspettata di leggere anche delle giornate brutte, essendo un diario di vita non credo che ci siano solo giorni così belli, così emozionanti..

Come si dice, se vedi il negativo apprezzi più il positivo e qui secondo me manca questo.

Non vuol dire che non ho apprezzato gli argomenti trattati, anzi.

Mi è piaciuto. Mi ha fatto ridere l'episodio con il ragazzo della banca o quello di Skycoso, mi ha emozionato con l'episodio dell'elastico e mi ha fatto riflettere con Ginevra e tutte le sue domande sulla vita (e la morte).

La storia di Matteo conquista, lui che ha rivoluzionato la sua vita, il suo lavoro per seguire veramente la sua vita vita (non ho sbagliato la ripetizione è voluta)

E' senza dubbio un bravissimo comunicatore, il suo essere virale su Facebook e le vendite del libro ne sono la dimostrazione, la sua semplicità colpisce. Non si fa problemi a dire come vede le cose, ti butta li verità che ci vogliono ore, forse giorni per capire fino in fondo... E' questo il suo super potere. (da vero papà quale è, come tutti i veri papà anche lui ha il suo super potere :D)

Si può definire questo libro come "furbo" o "commerciale" nel senso che attira il pubblico ma per me questi due aggettivi non sono negativi in questo contesto, si è un libro furbo, si è strutturato per vendere, ma come tutti i libri del resto.

Consiglio assolutamente questo libro a tutte le figlie che non sanno quanto amano i loro padri.

Consiglio questo libro a tutti i padri che hanno paura ad affrontare la paternità che sicuramente non è una cosa leggera, se poi devi essere padre di una figlia fatti il segno della croce o prega il tuo dio, perché noi femminucce siamo belline e dolci ma anche molto isteriche, nevrotiche e viviamo in un equilibrio precario di amore e odio con voi papà.

Un libro che apparentemente è leggero ma in realtà ha una profondità incredibile. E' molto ironico, autoironico, e chiaro, è un libro per tutti, ma deve essere letto con attenzione per capire il messaggio.

Se volete continuare a sostenere questo progetto acquista il libro tramite questo link.

Fatemi sapere se lo leggerete o se lo avete già letto, sicuramente recupererò l’altro libro che ha scritto Matteo, La vita fino a te, di cui ho sentito molto parlare e che mi incuriosisce tantissimo. 

Giudizio: 3/5
★★★
O! (leggilo e amalo, come l'amore di un padre)

LEAVE A COMMENT