RECENSIONE

RECENSIONE | GIDEON LA NONA [Review Party]

Gideon la nona
Author:
Genre:
Publisher:
Published: 17 Novembre 2020
L'imperatore ha bisogno di negromanti. Il nono negromante ha bisogno di una spadaccina. Gideon ha una spada, non ne può più di tutta quella robaccia da non morti in mezzo a cui è cresciuta e vorrebbe sfuggire al destino che la attende: una vita come servitrice e un post-vita come corpo rianimato. E così si prepara a fuggire. Ma la sua nemesi non la lascerà libera senza chiedere qualcosa in cambio...

Buon salve carissimi, oggi parliamo di un libro molto chiacchierato, in uscita oggi per Mondadori, oggi parliamo di necromanzia e battute molto colorate.

Seguendo Tegamini sapevo che stava lavorando ad una traduzione molto interessante ovvero a Gideon la nona. Il suo entusiasmo mi aveva coinvolto e spinto a segnarmi questo titolo e quando Ginevra ha organizzato questo evento sono stata super felice di partecipare!

Prima di tutto una premessa necessaria, non è un libro per tutti, non è un libro che lascia all’immaginazione, anzi. Ci sono molte descrizioni forti, scene esplicite di violenza, con ossa che fanno la qualsiasi e sangue un po’ ovunque. Quindi pensate bene se può essere nelle vostre corde.

Detto questo Gideon la nona è un libro bello, complesso, intricato e che ti porta in un mondo molto particolare.

La storia inizia con Gideon, la nostra protagonista, una ragazza guerriero, che sta cercando di scappare dal suo pianeta casa per cercare una vita che possiamo definire migliore. Il tentativo di fuga scopriamo che non è il primo e che non va a buon fine, ma a Gideon viene proposta una via di fuga alternativa dalla Reverenda Figlia, l’erede della Nona Casa, Harrow.

Questa via di fuga dalla sua vita è la possibilità di accompagnare Harrow come paladina verso un cammino che porterà la Reverenda Figlia a diventare Littore, una sorta di immortale con poteri incalcolabili e figura più vicina al Re.

Beh detta così uno dice ma si una boiata che ci vuole, invece tutto il libro è molto articolato e oscuro nel senso che noi lettori seguiamo le vicende tramite la soggettiva di Gideon e lei non sempre conosce tutti i segreti che ruotano intorno a questo percorso per diventare Littore.

E basta perché la trama è complessa e dovrete scoprirla da soli, vi dico solo di non mollare alle prime cento pagine, anzi di proseguire il cammino di Gideon e Harrow perchè ce ne sono delle belle!

Gideon, la protagonista è un personaggio molto molto strano, una guerriera sboccata e egoista che si trova a lottare contro ostilità e misteri. Ho riso a tutte le sue battute anche quelle più stupide!

Harrow, la Reverenda Figlia, dal cognome impossibile è un personaggio che ti lascia basito per la prima parte del romanzo e che poi ti conquista pagina dopo pagina con gli sviluppi della storia. E si sono caduta anch’io nel vortice Harrow ti amo!

Gli altri personaggi sono gli altri eredi e i loro paladini delle varie case presenti, sono uno più misterioso dell’altro e fino all’ultimo mi sono chiesta di chi potermi veramente fidare. Scoprirete solo leggendo.

Parlando del libro da un punto di vista formale è un libro con un linguaggio a tratti volgare, Gideon è un personaggio molto sboccato e sono presenti molte volgarità. Se vi state chiedendo che casella spuntare per il genere è molto difficile in quanto è una contaminazione di più generi messi senza un senso, almeno per me lettrice, ci sono aspetti fantasy, fantascientifici e horror tutti conditi da battute ironiche e sboccate che creano un mix irriverente.

Unica mia nota negativa è l’inizio, ho fatto molta fatica ad entrare nella storia a capirne i contorti e il contesto. L’autrice ci butta dentro un pianeta buio costellato di scheletri senza però farci comprendere la struttura in cui viviamo. Ho fatto fatica inizialmente, i mondi nuovi mi creano sempre un po’ di distacco e solo in rari casi riesco ad entrare in pieno in un’ambiente già dai primi capitoli. Difetto mio e un po’ anche del libro.

Ma non demordete se siete come me, il libro conquista con la sua storia di segreti e misteri e il mondo si svilupperà con la lettura del romanzo.

Ve lo consiglio, si perché è una storia nuova, particolare, strana e molto originale. Non so ancora se è la mia lettura preferita dell’anno, ho finito solo qualche giorno fa il libro e devo metabolizzare. Ma senza ombra di dubbio è una lettura molto molto interessante.

Io mi fermo qui, il libro è una sperimentazione di genere, di linguaggio, di struttura e costruzione delle scene. Spero di aver scritto qualcosa di sensato che faccia capire qualcosa in più su questo libro e che vi abbia incuriosito.