Recensione | 25 GRAMMI DI FELICITÀ

Ciao miei carissimi lettori, scusatemi se sono mancata in queste due settimane dal blog ma ho avuto moltissime cose da fare: nuovo lavoro, nuovo mini-trasloco, nuova convivenza, nuovo tuttttttto. Ma ritorno con una recensione di un libro bellissimo, e sì lo avrete capito ma i libri dove ci sono anche gli animali mi piacciono molto. Partiamo con la scheda dati

25 GRAMMI DI FELICITÀ
Genre:
Published: Ottobre 2016
«MA PERCHÉ LO FAI? COSA TI RENDONO I RICCI?» «MI RENDONO FELICE.» COME L’INCONTRO CON UN ANIMALE INDIFESO PUÒ CAMBIARTI LA VITA. UNA STORIA VERA. Massimo si trova per caso a sostituire un collega veterinario. «Ah, ricordati di dare il latte anche a lei.» È così che conosce Ninna, una riccetta orfana di appena 25 grammi, che si affeziona a lui come se fosse la mamma: gli lecca il viso, corre quando la chiama, lo…

Ho letto questo libro tutto d'un fiato, mi sono lasciata travolgere dalla vita di Massimo, dalle sue scelte e dalla sua umanità.
25 GRAMMI DI FELICITÀ non è solo un libro, è una vita, è il destino che si è palesato davanti ai piedi di Massimo e gli ha offerto una svolta.
Ho amato tantissimo questo libro proprio perché, a mio parare, si vede come il destino ci pone davanti a scelte che ci cambiano il resto della vita.

Ho realizzato solo dopo, e con fatica, che amore è anche comprendere, accettare e rispettare la natura di un altro essere. E che il vero amore non chiede nulla in cambio.
Pure ogni ricco che è passato dal centro, o che ancora è qui, è nel mio cuore. Perché ognuno ha lasciato, o lascia, un suo segno.

Il libro è scritto in prima persona: l'autrice, Antonella Tomaselli, ha, infatti, parlato con Massimo e si è fatta raccontare tutto e quelle lunghe ore di telefonate hanno portato alla stesura di un librino di poco meno di 200 pagine che è un toccasana per l'animo.
Lo stile è indiscutibile, perfetto in tutte le sfumature, così coinvolgente che rimanere impassibili davanti alla storia di Massimo e Ninna è impossibile.

La storia, infatti, riguarda Massimo, un veterinario che si ritrova un riccetto di 25 grammi da salvare. Da questo incontro casuale Massimo sviluppa una vera passione per i ricci e decide di buttarsi in questa nuova vita: un centro di recupero per questi animaletti.
È una storia che ci porta a riflettere, a pensare che la vita può sempre cambiare, che bisogna sempre seguire quello che ci rende felici e appagati.

Massimo e la sua dolcezza mi hanno scaldato il cuore, il suo attaccamento a quel piccolo esserino che gli ha rivoluzionato la vita è un messaggio importante per tutti noi, un messaggio di umanità in primis, ma anche di consapevolezza della propria vita.

Ve lo consiglio: è un libro adatto veramente a tutti, io mi sono commossa per la Ninna, quel riccetto di 25 grammi che ha portato la vita ad un uomo che aveva bisogno di uno scossone.

Seguite il link per acquistarlo e continuare a sostenere il mio progetto!!



Leggetelo e fatemi sapere cosa ne pensate!!

Giudizio: 5/5
★★★★★
la dolcezza dell'umanità

Rispondi