LA VISIONE (DISTORTA) DI ME

Buon salve lettori, oggi iniziamo il lunedì con un articolo un po’ diverso dal solito, oggi vi parlo un po’ di me, di come ho deciso di vedere realmente me stessa. Piccola precisazione prima del monologo che vi sto per propinare. Con la riapertura del blog ho intenzione di dedicare gli articoli del lunedì alle chiacchiere che tratteranno argomenti di ogni natura (li ritrovate in quella sottocategoria LIFESTYLE, che è proprio il mio stile di vita).
Ho deciso di ampliare il repertorio del blog perchè ho notato che alcune volte avevo voglia di confrontarmi con voi su argomenti diversi dai libri o film.

Detto questo, oggi come primo articolo ho deciso di parlarvi di quanta paura ho avuto nel vedermi realmente allo specchio.
Io ho sempre avuto un brutto rapporto con il mio corpo e il mio carattere, mi sono sentita sempre troppo stretta in questo pezzo di carne che mi impediva di essere me stessa.
Mi sono sempre sentita grassa e goffa, davanti allo specchio mi vedevo con le gambe da ippopotamo e con i capelli sempre troppo piatti. Insieme ad altre persone tendevo ad annullarmi, nascondendo il mio carattere. Non mi accettavo, anzi, ancora peggio, fingevo di accettarmi per poi ridurre tutta la mia persona a uno zero rispetto gli altri.

Ogni volta che parlavo con le mie amiche me ne uscivo sempre con delle battute per sdrammatizzare quanto non mi piacesse il mio corpo, quanto fossi grassa, bassa e con le mani ciccione!! Loro hanno sempre cercato di farmi capire che sbagliavo, ma lo sanno tutti quelli che hanno vissuto la mia stessa situazione, se ti vedi così, nessuno ti può cambiare.

Però una cosa mi ha fatto riflettere, mi è stato detto, “Tu hai una visione completamente distorta della tua persona“. Ho passato giornate intere a riflettere su questa cosa, non volevo capire, forse non volevo neanche vedermi realmente. Più penso a quelle parole più il mio cervello metteva a fuoco. Poi ho deciso, mi sono pesata, misurata e soprattutto confrontata con questa ragazza e click, il mio cervello mi vedeva, io mi vedevo, non ero ne brutta ne bella ma ero semplicemente una ragazza di 24 anni, alta 173cm, che pesa 65kg e che non sempre si sa pettinare e truccare.
Ero io.

Oggi mi guardo allo specchio e non sono più incapace di vedermi, ho sempre un occhio critico e vorrei migliorarmi ma oggi realmente mi accetto, e anzi sono fiera del mio corpo e del mio carattere. Non voglio fare l’eroina di turno perchè non ho sconfitto niente se non i miei pregiudizi su me stessa. Ma questo dovrebbe farvi riflettere e questo voleva essere il punto di questo articolo, quanti pregiudizi avete su voi stessi, quante volte vi guardate allo specchio e non vi vedete realmente?

Vorrei finire questo articolo con un compito per voi, se anche voi avete problemi nel vedervi veramente, provate a rispondere a questa domanda: Come ti vedi? aspetto e carattere, e confrontarla oggettivamente, vedrete che vi servirà.

Questo è tutto, spero che vi sia piaciuto, se avete dei temi che vorreste parlarne eccomi qua, spero di non aver banalizzato la questione perchè vi assicuro che so cosa si prova ma so anche che tutto parte da noi stessi, sia la caduta ma anche e soprattutto la risalita.

Buona settimana a tutti e state sintonizzati che ci saranno articoli per tutti i gusti.

11/02/2019

RELATED POSTS

Rispondi